.
Annunci online

Shamal
ovvero: provo a capire la vita
televisione
20 novembre 2009
IL MIO PERSONALE SWITCH-OFF
Da circa un anno quella di casa mia è una televisione "on demand". Nel senso che non è più collegata a nessuna antenna, nè terrestre (che ho ma non ho mai usato nella nuova casa, e sarebbe da riparare), nè parabolica (ce l'avevo ma ho disdetto il contratto con un famoso operatore - indovinate chi...).
Quindi la TV sta lì che mi guarda, spenta la maggior parte del tempo, e accesa a volte la sera, per vedere un film, un documentario, oppure una trasmissione registrata su Internet, accuratamente selezionata e che proprio abbiamo scelto di vedere, o che qualche amico ci ha segnalato, oppure addirittura regalato registrata su DVD. Per le trasmissioni e i film registrati, ovviamente, appena una pubblicità appare, il telecomando parte di gran carriera e a velocità 16x inizia a scorrere tutto il delirio di spot, fino alla ripresa del programma vero e proprio. Molto comodo.
A chi ci chiede: ma come fate? Rispondiamo: così. E stiamo benissimo. Non solo perché non ci inebetiamo più davanti ad un programma che magari per stanchezza la sera "subiamo" perché non c'è nulla di meglio, ma scegliamo cosa vedere e quando, ma anche perché magari passiamo le serate leggendo, giocando a carte, suonando, spupazzando i nostri cuccioli, o semplicemente chiacchierando. Un'altra televisione è possibile, insomma. E la consigliamo a tutti, specie di questi tempi.
Se poi non volete perdere una puntata di AnnoZero o di Report, cosa che posso capire (anche se io non le guardo proprio tutte), registratevi sul sito www.vcast.it, e utilizzatelo come un videoregistratore online, programmando eventualmente anche l'appuntamento settimanale con la vostra trasmissione preferita. Ci sono anche alcuni canali sbarcati da poco su digitale terrestre come Rai4. Dimenticavo: non ci sono più, tra quelli da registrare, i canali Mediaset (per diffida al sito), ma forse riuscirete a farne a meno... Buone visioni.

P.S.: dato che l'abbiamo sempre fatto, continuiamo a pagare il canone, che adesso è furbescamente una tassa di possesso sull'apparecchio televisivo. Ci consoliamo perché crediamo nel servizio pubblico e molte delle cose che vediamo registrate provengono dalla Rai, oltre al RadioRai che ascoltiamo molto. Nessuno è perfetto...

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. switch-off televisione TV vcast qualità della vita

permalink | inviato da Shamal il 20/11/2009 alle 11:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre        dicembre